Manifestazioni sportive

La StraAlessandria

  stralessandria
Nel 2013, Solvay ha celebrato i suoi 150 anni di storia nel mondo. In questo lungo percorso, il Gruppo è sempre stato vicino alle comunità che ospitano i siti produttivi, sviluppando iniziative in stretto legame con la rete di Enti, Associazioni e Istituzioni Locali. 

Nell’anno in cui celebriamo con orgoglio una tappa fondamentale della nostra storia, tappa che coincide con una fase così delicata per la comunità alessandrina, il sito di Spinetta Marengo ha deciso di sostenere la StrAlessandria: un evento sentito dalla città e molto partecipato, che veicola valori nei quali ci riconosciamo. 

La solidarietà, il correre insieme verso un traguardo, che per noi sono innovazione e sviluppo sostenibile, sono valori che animano la manifestazione e ispirano da sempre il nostro agire quotidiano, alla ricerca di nuovi prodotti che migliorino la qualità della vita. Siamo certi che il successo di questa edizione della StrAlessandria potrà rappresentare una iniezione di fiducia per una città che vuole guardare al futuro. 

Scarica l'opuscolo e il manifesto della gara

Scarica qui l'articolo

Il Gruppo podistico

  podisti

E' stato presentato il 3 marzo 2017 il nuovo abbigliamento sportivo del Gruppo Podistico Solvay di Spinetta Marengo che sarà il primo club in italia ad indossare la TEAM LINE di Mizuno: uno dei marchi più rinomati dell'abbigliamento sportivo.

La società ha acquistato per i suoi 68 tesserati dalla t-shirt alla canottiera, dai pantaloni alla tuta di ultima generazione. La griffe giapponese garantirà continuità con i suoi prodotti per almeno 4-5 anni, permettendo così al Gruppo Podistico di presentarsi ad ogni appuntamento con una linea ben definita. Leggi l'articolo su La Stampa, qui.

Il Gruppo viene ufficialmente costituito nel 2003all’interno delle attività del Circolo ricreativo aziendale e raccoglie, in breve tempo, non solo le adesioni degli appassionati ma anche risultati e obiettivi sul campo. 

Dal 2005 organizza il ‘Memorial Corrado Tartuferi’, corsa podistica dedicata alla memoria di Corrado Tartuferi a lungo direttore dello stabilimento di Spinetta Marengo, vinta in due occasioni (nel 2008 e nel 2009) anche da Valeria Straneo, medaglia d’argento ai mondiali di Mosca nella maratona femminile. Il gruppo podistico Solvay partecipa, inoltre, alle gare del campionato provinciale con la propria compagine maschile e femminile e si è distinto in modo particolare anche nel corso della StrAlessandria 2013 con l’ottimo risultato conseguito da Ilaria Bergaglio.




Il Gruppo Bocciofili

Il gruppo dell’allora ‘Dopolavoro Montecatini’ nasce negli anni ’50 contestualmente alla costituzione del Circolo, la cui sede era originariamente all’interno del Parco di Marengo. 
Fin dagli inizi, un consistente numero di soci, circa 85 bocciofili, utilizza la struttura per gli allenamenti propedeutici alle gare del campionato italiano dell’UBI, l’Unione Bocciofila Italiana. 

Molte sono le competizione dalle quali i bocciofili del Dopolavoro tornano vincitori, ma l’apice viene raggiunto nel 1980, anno che segna la vittoria del Campionato Italiano di serie C per la quadretta Montobbio, Angelini, Scala e Gastaldi, con l’accompagnatore Peracchi. Gastaldi riceve, inoltre, il premio come miglior bocciatore del torneo. 
La storia del gruppo bocciofili racconta di persone appassionate e talentuose: una ricchezza per il territorio che non andrebbe dispersa. 

In onore di questa storia, Solvay ha deciso di investire nella riqualificazione dei campi da gioco, nonostante il diminuito interesse verso questa disciplina da parte dei più giovani. 
L’auspicio è quello di sentire, nei nuovi campi da gioco, le voci e l’entusiasmo che li hanno contraddistinti per anni e ritrovare quel passaggio di testimone che sembra essersi interrotto.

Torneo di calcetto

  Calcetto (1).
Ogni anno dal 2004, prende vita il torneo interaziendale di calcetto, che ha luogo presso il C.R.A.L. del sito Solvay di Spinetta Marengo. 
La realizzazione di un campo da calcio a 7 presso il C.R.A.L. risale al 2006 ed è stato fortemente voluto dall’azienda e in accordo con i sindacati, ha ulteriormente contribuito a consolidare il legame fra la realtà aziendale e il terriotrio.